Il 22 marzo scorso, presso la sede di Gallarate della nostra dell’Agenzia Formativa,

abbiamo presentato ufficialmente il progetto Digital Class, l’ambizioso disegno tecnologico che da settembre coinvolgerà i nuovi studenti iscritti ai nostri corsi.

Presenti alla conferenza stampa il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Formativa Rosa Ferrazzi e il Consigliere Provinciale delegato all’Istruzione e Formazione Professionale Simone Longhini, che ringraziamo per la presenza.

Abbiamo già spiegato in un precedente articolo – lo trovate qui – questo interessante progetto digitale.

Oggi vorremmo lasciarvi qualche spunto in più che abbiamo raccolto durante la conferenza stampa, per darvi una panoramica più completa e farvi comprendere la portata e l’entità di un’idea così innovativa.

A settembre di questo 2022 gli allievi del primo anno della sede di Gallarate della nostra Agenzia Formativa avranno a disposizione – in comodato d’uso gratuito – un notebook per studiare ed apprendere sia in classe che a casa.

Il PC è infatti uno strumento vicino all’esperienza quotidiana dei ragazzi, che oggi hanno un rapporto sempre più confidenziale con la tecnologia.

Si tratta di uno strumento didattico-innovativo volto a implementare la cultura informatica e tecnologica di allievi e famiglie che spesso a casa non hanno a disposizione un computer.

I ragazzi svolgeranno le lezioni in smart class dotate di connessione internet e schermi multimediali.

Questa organizzazione presuppone nuovi percorsi formativi per i docenti che hanno accolto la sfida con grande entusiasmo, ai quali siamo grati.

La Presidente dell’Agenzia Formativa Rosa Ferrazzi ha inoltre sottolineato:

L’utilizzo di questi nuovi strumenti non porta ad un distanziamento nel rapporto docente-studente che resta pur sempre insostituibile, ma aiuta a includere in maniera più attiva gli studenti con bisogni educativi speciali.

Sosteniamo da sempre la didattica inclusiva nei nostri percorsi e le nuove tecnologie sono fondamentali”.

Il Consigliere Longhini è soddisfatto dell’avvio di questo progetto innovativo e strategico che si potrà estendere in futuro anche alle altre sedi dell’Agenzia: “Crediamo che l’offerta formativa debba restare al passo con i tempi”.

Il progetto sta coinvolgendo un gruppo pilota, capitanato da Gianluigi Manara, che durante la conferenza ha raccontato la sua esperienza:

Non tutto il male viene per nuocere. Durante la prima fase della pandemia già l’8 marzo 2020 attuavamo la FAD e tale esperienza ci ha portati a sviluppare questo progetto creando una forte interazione tra docenti, studenti e allievi con difficoltà”.

Il gruppo pilota è formato dagli alunni del terzo anno, coadiuvati da due project leader, Fabio Ramella e Giuseppe Cinalli, che durante la conferenza hanno presentato la piattaforma con la quale lavoreranno e studieranno i nostri studenti.

Un progetto senza dubbio sfidante: lavorare su ChromeBook permette ai ragazzi di sviluppare nuove capacità e far emergere quei talenti digitali che li aiuteranno ad affrontare il mondo del lavoro una volta in cui usciranno dalla nostra Agenzia.

Il Direttore Salvatore d’Arrigo