Operatore del legno

Periodo di inizio:

Settembre – Anno scolastico

Durata del corso:

3 Anni

Area professionale:

Manifattura e Artigiananto

Sede:

Luino

Qualifica professionale triennale

Operatore del legno

CHI E’?

L’addetto alle lavorazioni di falegnameria è la figura professionale specializzata nella costruzione e riparazione di manufatti in legno quali ad esempio mobili, serramenti, carpenteria sia a livello artigianale sia industriale.

Utilizza durante il ciclo di lavorazione una serie di utensili, attrezzi e macchinari per la lavorazione del legno.

COSA FA?

L’addetto alle lavorazioni di falegnameria all’interno del suo lavoro:

  • Legge ed interpreta i disegni di determinate lavorazioni;
  • Esegue, attraverso macchinari specifici, le lavorazioni fondamentali del settore (taglio, fresatura, foratura, piallatura e verniciatura dei singoli pezzi);
  • Assembla i singoli pezzi attraverso i vari strumenti di fissaggio (colla, chiodi, viti);
  • Rifinisce i prodotti finiti utilizzando tecniche e prodotti specifici;
  • Riconosce ed identifica le varie tipologie di legname, di altri materiali e dei vari componenti riconoscendone le caratteristiche tecniche;
  • Utilizza la terminologia specifica del settore;
  • Svolge operazione di manutenzione ordinaria di attrezzature e strumenti.

QUALI STRUMENTI E ATTREZZATURE UTILIZZA?

Per lo svolgimento del suo lavoro utilizza: seghe elettriche e manuali, piallatrici, fresatrici, torni, trapani, martelli, pialle, cacciaviti ed altri utensili da falegname.

Utilizza inoltre strumenti per la verniciatura e la finitura dei pezzi.

DOVE LAVORA?

La sua attività si svolge presso: falegnamerie, mobilifici, laboratori artigianali e altre industrie del legno.

Tutti questi luoghi di lavoro sono molto esposti al rumore e soprattutto alla polvere.

QUALI SONO I REQUISITI E LE ATTITUDINI IMPORTANTI DA SVILUPPARE PER SVOLGERE QUESTA PROFESSIONE?

E’ necessario possedere:

  • ottima manualità e precisione;
  • capacità di stendere progetti più o meno complessi;
  • capacità di lavorare sull’astratto come ad esempio immaginare come sarà costruito un oggetto prima ancora di partire con la lavorazione;
  • resistenza fisica alla fatica in quanto è un lavoro che implica sollevamento e movimentazione frequente di manufatti anche di un certo peso;
  • capacità di lavorare all’interno di una squadra;
  • attenzione verso le norme di sicurezza per la potenziale pericolosità degli strumenti ed attrezzi utilizzati.
  • Deve essere inoltre presente una forte motivazione ad apprendere una serie di conoscenze tecnico-scientifiche fondamentali per la professione.

 

NOTA BENE

E’ un attività impegnativa dal punto di vista fisico e può causare problemi a persone con allergie alla polvere o a determinate sostanze chimiche (vernici, solventi ecc).

PIANO DI STUDI