Tre giorni “A Varese con il Vharese si fa sport”, dove il fiume Ticino entra nel Lago maggiore, in una Sesto Calende “Città dello Sport 2019” capace di accogliere la coloratissima squadra composta dai ragazzi del Vharese e del Centro di Formazione Professionale ed Inserimento Lavorativo della Provincia di Varese.

Nel programma della 9 edizione del progetto, rivolto ad adolescenti in età scolare con disabilità intellettiva, la responsabile Anna Sculli ha voluto alzare l’asticella. Quella che per alcuni protagonisti è stata la prima volta lontano da casa senza genitori ha offerto nuove opportunità per avvicinarsi alla pratica sportiva. “La struttura che abbiamo individuato a Sesto Calende grazie alla collaborazione dell’assessore Simone Pintori ci parve da subito l’ambiente ideale per il nostro progetto- racconta Anna Sculli – Al Centro Studi dell’Acqua abbiamo trovato camere accoglienti e senza il superfluo, spazi coperti per il calcio e il basket, un teatro e molto altro non lontani dal centro sportivo, che ci ha permesso di sviluppare ogni idea messa in cantiere nel momento in cui abbiamo pensato ad una nuova edizione del nostro progetto in tema di autonomia e attività motoria, trovando inoltre contattati con realtà locali che hanno contribuito concretamente arricchendo ulteriormente il ventaglio di attività.

Roberto Bof parla di noi in questo articolo http://handicapire.it/2019/05/14/a-varese-con-il-vharese-sport-intellettivi/