Attività Varese CFPIL

Orientamento scuole

Periodo di inizio: settembre 2017 (fino a gennaio 2018)

Durata del corso: Durata minima/massima complessiva variabile da 60/100 ore, a seconda dei bisogni formativi/orientativi di ogni partecipante.

Costo: Non ci sono costi a carico dell’utenza

Sede: Varese CFPIL

Destinatari
Adolescenti con difficoltà nell’apprendimento e/o a rischio di dispersione scolastica, frequentanti l’ultimo anno della Scuola Primaria di Secondo Grado.


Premessa
Il percorso per allievi frequentanti l’ultimo anno della Scuola Primaria è realizzato dal CFPIL grazie alla sottoscrizione di un Protocollo di Intesa e di un Progetto con le Scuole di provenienza degli allievi.
Molti sono gli Istituti Comprensivi del territorio che, da anni, usufruiscono di quest’opportunità per i loro allievi. Al termine del percorso, viene consegnata alla Scuola inviante una relazione contenente il consiglio orientativo per l’allievo, destinato alla famiglia.


Caratteristiche del percorso
La frequenza è obbligatoria, avviene in orario scolastico, da settembre a gennaio: termina in coerenza con le scadenze Ministeriali e Regionali per le pre-iscrizioni alle scuole superiori.
L’impegno per gli allievi è di 4/8 ore a settimana, con una durata minima/massima complessiva variabile da 60/100 ore, a seconda dei bisogni formativi/orientativi di ogni partecipante.


Le attività del percorso
Gli allievi sono inseriti in un gruppo di 4-5 partecipanti, con la presenza di un insegnante di sostegno messo a disposizione dalla scuola di provenienza, ed un educatore professionale del CFPIL, esperto in percorsi di orientamento.
Con finalità osservative e orientative, gli allievi sono seguiti dallo psicologo del CFPIL.
I partecipanti realizzeranno:
-Attività teorico-pratiche in laboratorio artigianale (lavorazioni di cuoio, tessitura)
-Attività per la verifica e l’incremento di abilità socialmente integranti (area delle autonomie)
-Attività per il mantenimento e il potenziamento delle capacità cognitive e di comunicazione (area culturale)


Obiettivi
Far acquisire ad ogni allievo una migliore e più consapevole conoscenza di sé circa:
-le proprie competenze, motivazioni, attitudini
-le possibilità di impegno, le capacità di costanza e precisione
-le abilità prassiche, psicomotorie, cognitive (possedute e potenziabili)
-le autonomie personali e sociali
-le capacità relazionali di collaborazione

Fornire all’allievo e alla famiglia, per tramite della Scuola di appartenenza, un consiglio orientativo utile per la scelta del percorso scolastico successivo (coinvolgendo tutte le figure professionali che intervengono del percorso riabilitativo/educativo dell’allievo).

Facilitare l’ingresso dell’allievo nella scuola prescelta (disponibilità a incontrare i futuri insegnanti e, in accordo con la famiglia, predisposizione di una relazione informativa).


Metodologia
La presa in carico e la condivisione
La presa in carico si basa sulla condivisione del percorso osservativo tra scuola di provenienza, CFPIL, famiglie e servizi del territorio (Neuropsichiatria, Servizi Sociali,…). La collaborazione con l’équipe multidisciplinare del percorso

ARTIGIANATO ARTISTICO
L’educatore del CFPIL, per tutto lo svolgimento del percorso, si confronta con lo psicologo e con la responsabile del Centro. Per i ragazzi che vengono orientati ai Percorsi personalizzati del CFPIL (ARTIGIANATO ARTISTICO), sono previsti momenti di équipe specifici, dedicati alla presentazione di ogni allievo.

La collaborazione con gli altri Servizi del territorio e con le scuole
Il CFPIL opera a stretto contatto con i Servizi del territorio (Servizi Sociali dei Comuni, Neuropsichiatria, ecc.) e con le Scuole di provenienza degli allievi.

News ed Eventi